Redemption The Third Era – Gameplay II, Carte Personaggio

Facebooktwittergoogle_plus

Le Carte Personaggio hanno delle proprie Caratteristiche di base e delle Skill ‘attivabili’. Appartengono ad una Razza e possono far parte di una specifica Corporazione.

Carta Parsonaggio

Carta Parsonaggio

I valori presenti sulla Carta hanno diversi significati a seconda del colore della ‘casella’ all’interno della quale sono incastonati: la casella gialla in alto a destra rappresenta la Fama del Personaggio, la casella rossa in basso a sinistra rappresenta la Forza, la casella blu in basso a destra rappresenta la Costituzione. Inoltre il numero di spade presenti sulla Carta determina il numero di attacchi che la Carta effettua di base durante lo scontro con un’altra Carta Personaggio.

  • Fama: Questo valore identifica la reputazione di cui gode un Personaggio. Viene concesso all’Eroe avversario in caso di sconfitta nello scontro con un altro Personaggio. Perdere uno scontro significa quindi concedere dei punti Fama al proprio avversario. La somma dei punti Fama, nei due lati del campo di battaglia, determinerà chi esce vittorioso dalla partita. Spesso Carte con grandi valori di Fama sono anche carte particolarmente prestanti;
  • Forza: E’ il danno che viene inferto ad un avversario con un singolo Attacco Base;
  • Costituzione: Rappresenta il numero di danni che sono ricevibili da una Carta. Se questo valore è ridotto a 0 o meno il Personaggio viene ‘catturato’ e l’avversario riceve come premio il valore di Fama della Carta sconfitta;
  • Numero di Attacchi: Durante lo scontro fra due Personaggi questi infliggeranno al proprio avversario, per un numero di turni pari al numero di attacchi, danno pari alla propria forza;
  • Skill: ogni Carta ha a propria disposizione tre Skill che possono essere attivate a patto di avere nel proprio Pool Energetico sufficienti quantità di energia per pagarne il prezzo.

Ognuno dei valori espressi dalla Carta può essere modificato sia dall’uso delle Skill Eroiche che dall’uso delle Skill del Personaggio stesso. Ovviamente anche gli avversari possono interagire con i valori delle Carte nello stesso modo. Questi eventi avvengono tutti nella fase di combattimento.

Ogni Carta Personaggio potrà essere parte di un Deck. Le sinergie che si verranno a creare fra Personaggi ed Eroi saranno il fulcro della costruzione di un buon mazzo. Il primo punto da notare è come un Eroe che abbia ad esempio solo produzione energetica di Movimento, precluderà l’attivazione di abilità sul Personaggio che richiederanno costo di Sangue o Energia Mentale per essere attivate. Altre tipologie di sinergie verranno dalle Abilità della Carta, qui sotto ne trovate due esempi:

  • la possibilità di trasformare i tipi di energia in altri tipi di energia: la Skill Meditazione permetterà al costo di 2 Movimento di ottenere 2 Mana nel proprio Pool;
  • l’aumento di una propria Caratteristica o la diminuzione di una Caratteristica avversaria in base al numero di componenti affini nel Deck: la Skill Pioggia di Frecce infliggerà alla carta avversaria un numero di danni pari a due volte il numero di Tamiara nel campo di battaglia.

 La prossima settimana con il Gameplay III parleremo di Mazzi e dinamiche di scontro durante il match.

Facebooktwittergoogle_plus

Redemption The Third Era – Gameplay I, Carte Eroe

Facebooktwittergoogle_plus

Le Carte sono divise in due grandi categorie, le Carte Eroe e le Carte Personaggio. La differenza principale fra queste due tipologie di Carte è il ruolo che ricoprono nella costruzione dei mazzi. Un mazzo contiene un singolo Eroe, con molte funzioni e lo scopo principale di essere la base del mazzo, ed otto Carte Personaggio. Ogni Carta Personaggio ha le proprie Caratteristiche e le proprie Abilità che, in fase di costruzione del Mazzo devono essere il più possibile in accordo con le proprietà dell’Eroe in modo da creare possibili sinergie e strategie vincenti.

Le Carte Eroe mettono a disposizione del player un Pool Energetico composto da:

  • Movimento
  • Energia Mentale
  • Sangue
Carta Eroe

Carta Eroe

Questi diversi valori di Energia sono necessari ad attivare le Abilità dei Personaggi che fanno parte del mazzo.

Il Pool Energetico viene riempito ad ogni turno di combattimento partendo dalle Caratteristiche base dell’Eroe e addizionandosi agli eventuali valori non spesi precedentemente: il numero nella casella verde rappresenta il Movimento, il numero nella casella gialla l’Energia Mentale, il numero nella casella rossa il Sangue. Non è detto che i tre tipi di Energia facenti parte il Pool vengano prodotti in toto da ogni Eroe, infatti la produzione di Sangue, ad esempio, è relegata alla sola razza dei Vampiri.

Le Carte Eroe sono contraddistinte dai seguenti tratti:

  • Razza: una fra le sei attualmente giocabili (Damas, Graunt, Salk, Tamiara, Umani e Vampiri);
  • Corporazione: un Eroe può, esattamente come un Personaggio, appartenere o meno ad una Corporazione;
  • Valori di produzione Energetica;
  • Skills Eroiche: non hanno un costo di attivazione, ma si attivano se si verificano determinate condizioni durante la partita (ad esempio una Skill Eroica si può attivare se fra i Personaggi sul campo di battaglia ne sono presenti due o più appartenenti alla stessa Razza dell’Eroe). Ogni Eroe ha a disposizione due Skill;

L’Eroe non entra mai in combattimento, ma è il Comandante del gruppo di Personaggi e fornisce supporto ad ogni singola Carta in ogni scontro, sia attraverso le proprie Skill, sia attraverso la produzione energetica che permette l’attivazione delle Skill presenti nelle varie Carte Personaggio.

Facebooktwittergoogle_plus

Redemption The Third Era – Lavorando sulle Carte

Facebooktwittergoogle_plus

Per quanto riguarda Redemption The Third Era, le Carte sono suddivise in due grandi categorie: gli Eroi e i Personaggi. Hanno ruoli diversi sia nella formazione dei mazzi che nel gioco vero e proprio. Ad esempio i Personaggi si scontrano fra di se e hanno alcune Abilità che possono essere attivate dal Giocatore ad un certo costo mentre è compito dell’Eroe fornire l’energia necessaria per pagare l’attivazione delle Abilità dei singoli Personaggi.

La Carta è composta dalla Figura disegnata e da una Scocca, quest’ultima diversa a seconda che si tratti di un Eroe o di un Personaggio. Questa differenza è dovuta alla necessità di rappresentare varie proprietà che contraddistinguono Eroi e Personaggi, in più fornisce al Giocatore la possibilità di riconoscere la tipologia di Carta in maniera semplice e intuitiva.

Dato che le Carte sono il punto nodale del gioco che stiamo preparando, tutto quello che viene costruito, sia in termini di gameplay che di contributo grafico, discende o viene confrontato con esse. Questo ha determinato un’evoluzione ampia della Carta e molte prove che hanno portato a costruire la Scocca attuale.

Per quanto riguarda le Figure queste sono state disegnate da artisti diversi con il vincolo di essere realizzate seguendo specifiche caratteristiche dettate dall’azienda e su uno sfondo che veniva di volta in volta fornito. Gli sfondi sono stati realizzati tutti da Andrea, fra i fondatori del progetto, questo permette di ottenere carte con stili diversi ma amalgamate alla base da fondi realizzati dalla stessa mano (come analizzato più specificatamente nel nostro post ‘Lo Stile del Disegno’ del 22 Maggio 2015 ‘link’ ).

Per la Scocca, una delle nostre esigenze primarie era quella di avere un colore dominante neutro che si adattasse ad ogni tipo di Carta e ad ogni tipo di fondale del client. Per questo siamo partiti da una Scocca unica per Eroe e Personaggio con un colore molto chiaro e che ricordasse vagamente la texture del metallo arrugginito, ma risultava troppo imponente e sminuiva il disegno della Carta in se.

Dopo questo tentativo c’è stata una prima rivoluzione che ha portato ad adottare anche uno dei tratti tipici del gioco che stiamo costruendo, la caratteristica alternanza di nero e giallo, come rappresentazione del pericolo radioattivo. Dopo una serie di prove siamo giunti a quelle che oggi consideriamo le Scocche definitive, una versione per gli Eroi ed una per i Personaggi.

In entrambi i casi abbiamo vagliato quali caratteristiche devono essere visibili a colpo d’occhio e quali invece devono essere soggette ad approfondimento. Abbiamo cercato un equilibrio che fosse adatto sia per i giocatori esperti che per i giocatori alle prime armi. Anche per questo abbiamo diversi livelli di Scocca: una con le informazioni minime necessarie a riconoscere ed usare la Carta con un solo colpo d’occhio ed una che preveda la presenza dei nomi e dei costi delle Abilità.

Durante la costruzione delle varie schermate di gioco, ci siamo resi conto di come a volte ci fosse il bisogno di poter visionare la Carta nella sua interezza e senza mediazioni. Per questo abbiamo creato un sistema a tema che permette la visualizzazione migliorata sia della Carta che delle sue Abilità e che incastona la Carta stessa. Lo abbiamo fatto ispirandoci alla tecnologia Damas che mescola una serie di componenti elettroniche ad una serie di componenti analogiche old style. La loro tecnologia prevede l’utilizzo di schermi con la capacità di contenere scritte ma, ad esempio, non consentono l’inserimento di immagini o altri elementi colorati. Per ovviare a questo abbiamo ideato una sovrastruttura che contiene lo schermo creando così un sistema che permette di visualizzare il costo di ogni Abilità della singola Carta e la spiegazione del suo funzionamento.

Il prossimo post tratterà ancora delle Carte e di come impattano sul gameplay, intanto vi lasciamo con alcune delle prove che abbiamo fatto nel corso del tempo prima di arrivare alla Scocca definitiva … un po’ di pazzia non guasta!

Facebooktwittergoogle_plus

Redemption The Third Era – Mercato

Facebooktwittergoogle_plus

Al contrario dell’attuale tendenza dei giochi di questo tipo, Redemption The Third Era, conterrà il Mercato Secondario delle Carte, ovvero un metodo che permetterà ai giocatori di vendere e comprare le carte che desiderano per arricchire la propria collezione e migliorare i propri mazzi.

Il mercato sarà caratterizzato da una politica molto semplice: ogni giocatore potrà mettere in vendita una propria carta ad un certo prezzo. Questo farà si che l’offerta vada sul mercato e si confronti con le altre inerenti la stessa carta.

Le funzioni previste permetteranno di:

  • aggiungere una carta al mercato, specificandone il prezzo di vendita;
  • rimuovere una propria offerta dal mercato;
  • comprare una carta dal mercato.

Essendo il mercato gestito dal popolo Salk, i commercianti per eccellenza, questi si prenderanno una piccola provvigione, fra il 2% ed il 5%, per ogni vendita andata a buon fine.

Il mercato è da noi considerato una parte del gioco molto importante. Seguire il mercato, comprenderne gli andamenti e le dinamiche saranno parti integranti delle componenti del gioco, non saranno fondamentali, ma consentiranno di scambiare le proprie carte con altre diverse in modo da testare varie soluzioni di gioco. Allo stesso tempo ci sarà la possibilità di allargare la propria collezione scambiando le eventuali carte in eccesso con la moneta più diffusa nelle terre postatomiche della Terza Era: i caps, ovvero i tappi di bottiglia.

Ed ecco illustrate attraverso le immagini le funzionalità di Vendita e Acquisto delle carte.

GPMarket0

Selezione della carta ed opzioni possibili, fra le quali la messa in vendita della carta nel mercato

GPMarket1

Selezione del prezzo della carta

GPMarket2

Possibilità di comprare una carta

GPMarket3

Visione delle proprie inserzioni nel mercato e opzione per rimuoverle

Facebooktwittergoogle_plus